El mascio, processo, morte e resurresion

Commedia dialettale brillante in due atti
di D. dal Maso e D. da Montecio

Regia Paolo Lazzarotto

Prima rappresentazione 01 Marzo 2003

OPERA FUORI CARTELLONE

Trama

Una colossale indigestione dopo una abbuffata a base di maiale, crea la paralisi in un paesino veneto, privandolo di dottore, sindaco, maresciallo dei carabinieri, ecc.. la gente del posto, sobillata dal parroco, indice un processo alla povera bestia. Il verdetto è scontato e la vittima predestinata subirà la giusta condanna.

Ma nel secondo atto si vendicherà e, come un fantasma dispettoso, sconvolgerà la quiete della casa dei suoi carnefici e tra equivoci, liti e gelosie, farà scoppiare il finimondo.

Alla fine, la sua tanto attesa e sospirata resurrezione in salami, prosciutti e tanto ben di Dio, farà tornare il sorriso a tutti, spettatori compresi.

Si tratta di un nostalgico viaggio all’interno di una tradizione molto sentita ma quasi abbandonata: l’uccisione del maiale.

Personaggi e interpreti

Bortolo Pertegato, paron de casa – Luigi Sutto
Catina Segato, parona de casa – Meri Moro
Rina Pertegato, fiola dei paroni de casa – Edis Bergamo
Menega Pertegato, sorella del paron de casa – Bianca Zanutto
Toni Pertegato, papà del paron de casa – Lorenzo Rinaldo
Toniti Pertegato, fiolo dei paroni de casa – Francesco Rinaldo
Don Nisio, parroco – Paolo Lazzarotto
Tarcisio, Sagrestan – Francesco Salsilli
Mario, el porzeiter – Vito Rubert
Luigi, el moroso de la Rina – Stefano Raimondi
El giudice – Marco Bergamo
El veterinario – Marco Bergamo
El masc’io – Francesco Salsilli
La narratrice – Shelly De Bortoli
Voci fuori campo – Mario Disarò e Luigi Sutto
Trucco – Mirta Bertazzo

Staff

Tecnico luci – Matteo Rubert

Tecnico audio – Tomas Donadi

Regia – Paolo Lazzarotto 

Glossario

Bassìne
Bisàte
Boàri
Brònse
Bruschi
Buèi/budèi
Cagòto
Calièra
Canevàsse
Cojonàre
Destàgnar
Erba sena
El Bepo Gobo
Fogàra
Funsìon
Inseminìo
Luamaro
Luja
Mastelàro
Mùset
Morèje
Musìgna
Pèrseghi
Pittoni
Radisèo
Roccòeo
Rudàre
S’ciona
Sàte
Sùita
Sòssui
Spoentàdure
Stavoeo
Stànga
Sràocio
Suìntri
Tòtani
Triparo
catini
catini
anguille
accudivano le bestie della stalla
braci
foruncoli dolorosi
budella di maiale per insaccare il maiale
diarrea
grande paiolo di rame
asciugamani di canapa grossolana
prendere in giro
separare la carne dalle ossa
risata a base di senna
lunario
braciere
vespri domenicali
rincitrullito
letamaio
scrofa
mercante di maiali
cotechino
topi
salvadanaio
pesche
tacchini
membrana che avvolge gli intestini
rete per cacciagione, passeri
verso che fa il maiale quando ha fame
anello di metallo
zampe delle bestie
civetta
ciccioli, residui dello strutto fuso
residui della polenta
residenza del maiale
palo di legno che sorreggeva i salami
strabico
crusca, brodaglia per i maiali
…(bip)..
stomaco della bestia
Compagnia Teatrale La Caneva di Lorenzaga APS - via Colmello, 8 Lorenzaga - 31045 - Motta di Livenza (TV) - P. Iva IT03888300260